Disidrosi mani e/o piedi

La disidrosi, conosciuta anche come eczema disidrosico, è una patologia della pelle piuttosto rara che si manifesta sotto forma di bollicine cutanee piene di liquido.

La disidrosi si divide in eczema disidrosico palmare o plantare, cioè si può manifestare sul palmo delle mani o sulla pianta del piede.

Le bollicine mediamente scompaiono dopo circa tre settimane e causano un fastidioso prurito acuto, e quando queste bollicine spariscono, la pelle rimane secca e squamata.

In alcuni casi, le bollicine provocate dalla disidrosi tendono a ricomparire ancora prima che la pelle sia del tutto guarita dall’episodio precedente.

I sintomi della disidrosi sono pochi e facilmente riconoscibili:

  • comparsa di bollicine alle mani e ai piedi
  • forte prurito spesso doloroso

Nei casi più gravi, lo stadio bolloso può espandersi fino ad arrivare a sviluppare delle grosse bolle, ed estendersi fino alle unghie di mani e piedi.

In alcuni casi, le bolle possono infettarsi, con comparsa di pus e l’aggravarsi del rossore, del dolore e dello sviluppo di croste: in questi casi è bene consultare immediatamente un medico.

Le cause

Le cause dell’eczema disidrosico palmare e plantare, sono ancora sconosciute.

Nonostante questo, la maggior parte dei medici attribuiscono le cause ai seguenti fattori:

  • cause psicologiche
  • forte stress psico-fisico
  • allergia
  • eccessiva igiene personale
  • frequenti lavaggi delle mani

 

Generalmente, la diagnosi viene effettuata visivamente in quanto l’aspetto delle mani e dei piedi è facilmente riconducibile a questa patologia.

La disidrosi non è contagiosa e si può curare con diversi rimedi farmacologici, cure naturali o addirittura i cari, vecchi rimedi della nonna.

La disidrosi è un disturbo piuttosto frequente anche nei bambini affetti da dermatite atopica, dovuta ad una scorretta alimentazione o intolleranze scatenate da qualche alimento, eccessiva sudorazione, ansia e stress o infezioni intestinali.

Consigli pratici

Non esiste una sola cura efficace per la disidrosi, ma ne troviamo diverse e consistono nell’utilizzo di erbe officinali, come l’aloe, la camomilla o la perilla e di creme o di pomate a base di corticosteroidi.

In ogni caso, purtroppo, non è possibile eliminare del tutto questa patologia, in quanto non esiste una cura definita per la disidrosi, ma con l’utilizzo di erbe o farmaci si può gestire adeguatamente, alleviando il dolore e riducendo la manifestazione cutanea.

Per curare la disidrosi bisogna innanzitutto migliorare lo stile di vita, allontanando lo stress.

Ci sono, comunque, delle strategie che possono risultare efficaci:

  • Se dobbiamo tenere per lavoro le mani continuamente immerse nell’acqua e si soffre di disidrosi palmare, meglio indossare dei guanti. Andrebbero usati soltanto degli indumenti in cotone, che permettono alla cute di respirare. Indossare anche dei calzini rigorosamente di cotone e traspiranti, in quanto la sudorazione potrebbe essere la causa dell’eczema sotto la pianta del piede.
  • Anche una buona crema idratante può essere d’aiuto e, in termini di igiene personale, ricordiamoci di usare sempre un sapone a pH neutro e delicato.
  • E’ importante preferire l’utilizzo di acqua tiepida, perché l’acqua calda provoca un maggiore prurito.
  • Inoltre la pelle deve essere costantemente idratata e a questo scopo può essere utile bere tanta acqua.

 

Cure naturali

Esistono diversi rimedi naturali per far fronte al problema della disidrosi, qui sotto vi riportiamo quelli più efficaci:

  • L’aloe è una pianta dalla forte azione lenitiva e antinfiamamtoria, e grazie alle sue preziose sostante nutritive, riesce a tenere a bada la disidrosi donando un sollievo duraturo. Inoltre, essendo naturale, non ha controindicazione nell’applicazione e si può utilizzare più volte al giorno. In questo senso si usa soprattutto il gel da applicare quando avvertiamo i primi sintomi di prurito. Il trattamento dovrebbe essere portato avanti per una settimana, almeno tre volte al giorno, specialmente prima di andare a dormire. Naturalmente dobbiamo ricordarci di riapplicarlo ogni volta che ci bagniamo le mani. Il gel d’aloe più efficace è quello concentrato al 98 o al 99%. Per alleviare notevolmente l’eczema, il prurito e il dolore, potete ricorrere ad una pomata a base di gel di aloe vera .
  • Un’altra erba medica molto efficace contro la disidrosi è la perilla, che esercita una potente azione antiallergica e antinfiammatoria alleviando i sintomi della disidrosi.
  • Anche la camomilla può aiutare ad alleviare l’eczema disidrosico grazie alla sua azione emolliente e lenitiva. Riempite una bacinella di acqua tiepida e versate un infuso fatto con fiori di camomilla. Lasciate ammollo mani e piedi per almeno 30 minuti.

Prodotti naturali a base di aloe vera gel consigliati.

per idratazione uso interno:

Aloe vera gel

Forever Probiotic

per trattamento e idratazione uso esterno:

detergere con Aloe Activator

e applicare alternati o insieme più volte al giorno

Aloe Vera Gelly

Aloe Propolis Creme

per ulteriori informazioni contatta 3284481816 o contatti del sito www.aloeannaliacaldarelli.it e www.annalianatura.it

fonte articolo ( www.tantasalute.it )

 

Print Friendly, PDF & Email
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: